Skip to content

Sbarco in Sicilia, 70 anni dopo Americani contestati

luglio 11, 2013

Voluntas Siculorum

Ieri gli americani hanno festeggiato il 70° anniversario della loro operazione militare più importante, ossia l’operazione Husky, in cui, il 10 luglio del 1943, sbarcarono  nel golfo di Gela. Non è un caso che gli yankee siano gli unici degli “alleati” (vi erano anche le forze canadesi, inglesi e scozzesi) a festeggiare la ricorrenza dello sbarco in Sicilia in quanto quell’operazione gli ha permesso di fare sino ad oggi il bello e il cattivo tempo nel Mediterraneo. Un controllo totale che vogliono blindare definitivamente con la costruzione del Muos.

Ma a differenza di 70 anni fa, stavolta, ad attenderli non hanno trovato truppe nazi-fasciste pronte alla ritirata strategica, ma  un “agguerrito” manipolo di contestatori armati di bandiere, striscioni e cori contro il Muos e la guerra, arrivando a definire gli americani “invasori di cui liberarsi”.

Piccola nota a margine. Da evidenziare l’assenza, ancora una volta, di un qualsiasi gruppo…

View original post 23 altre parole

Annunci

From → Uncategorized

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: