Skip to content

La voce tenera e forte di Malala

luglio 12, 2013

La Torre di Babele

170718405-9ccaf01e-c510-4417-a44a-893c1aa753d1

Ha l’età e la faccia da bambina. Vestita di rosa, il suo colore preferito, spezzato solo da uno scialle bianco di Benazir Bhutto, ha pronunciato però parole forti, da adulta. Nel giorno del suo sedicesimo compleanno, è comparsa all’Onu per il primo discorso ufficiale da ottobre, quando i talebani le spararono alla testa mentre tornava da scuola. «Mi hanno sparato, hanno sparato anche alle mie amiche. Credevano che con quel proiettile ci avrebbero zittito. Ma hanno fallito. Dal silenzio, migliaia di voci si sono sollevate. Quello che hanno ottenuto? La debolezza, la paura, l’impotenza sono morte. La forza, il potere, il coraggio sono emersi. Parlo per chi non ha voce. I talebani non ci ridurranno mai al silenzio. Non riusciranno mai a uccidere i nostri sogni”.

Un discorso pesante, concreto, commovente per rivendicare il diritto all’istruzione. «Un bambino, un insegnante, un libro, una penna possono cambiare il mondo. L’istruzione è…

View original post 465 altre parole

Annunci

From → Uncategorized

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: