Skip to content

Quando ho dormito nella stanza di Wagner

gennaio 2, 2014

La Torre di Babele

Per noi cronisti è sempre stato semplicemente “Le palme”. Non solo un albergo, ma il centro di tutto. Lì dentro c’era (c’è) Palermo con tutti i suoi splendori, le memorie, ma anche le miserie e i misteri. La prima volta ci dormii all’inizio del 1988, sei mesi dopo il trasferimento al Tg1. Ricordo la sensazione di ebbrezza professionale, una specie d’ingresso nell’università del giornalismo. Occuparmi di mafia, infilarmi nei segreti della cosidetta zona grigia (avevano appena ucciso Insalaco) era la consacrazione da cronista. Alle “Palme” c’erano gli incontri, le riunioni, le soffiate. Ricordo, molti anni dopo, le due settimane passate in attesa del rinvio a giudizio di Andreotti. Anche lui abitava lì, cioè anche Andreotti e cenava ogni sera nello stesso ristorante, anche se in disparte, naturalmente a un altro tavolino. Adesso, il Grand Hotel et des Palmes di Palermo chiude, dopo quasi un secolo e mezzo di storia luminosa. Tutto…

View original post 150 altre parole

Annunci

From → Uncategorized

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: